Monete

Comprare monete d’oro è uno dei modi a disposizione per acquistare il metallo prezioso giallo. Nonostante offra alcuni importanti vantaggi rispetto ad altri strumenti, ha comunque costi aggiuntivi rispetto ad altri metodi per accumulare e investire in oro.

Le monete d’oro sono indicate per chi cerca riparo da un crack monetario globale e desidera il possesso diretto di oro fisico; si raggiunge questo risultato con un oggetto standardizzato e riconosciuto, facilmente reperibile e liquidabile in qualsiasi tipologia di attività compro oro in qualunque parte del mondo.

E’ però vero che lo spread bid ask offerto dai negozi di numismatica è molto alto: nei casi estremi arriva fino al 20-25% e in ogni caso è molto difficile scendere al di sotto del 10%.

Tuttavia non possiamo escludere a priori l’acquisto di oro in monete: considerando che i massimi a ridosso dei 900 $/oz del 1980 corrispondono oggi almeno a 2.500 $, gli spazi di crescita del metallo giallo sono così ampi da rendere appettibile anche questa opzione.

Le monete d’oro ideali per un investimento sono quelle senza alcun valore numismatico: ciò che interessa in questo caso è il contenuto di metallo e la facilità con cui possono essere rivendute.

Le sterline inglesi recenti ed i Krugerrands sudafricani sono perfetti.

Dove comprare

L’acquisto di monete è alla portata anche di capitali molto piccoli, può essere frazionato nel tempo in lotti di entità modesta (come un vero e proprio piano d’accumulo) e garantisce un costo/oncia tutto sommato interessante grazie alla produzione di migliaia e migliaia di pezzi.

Si possono trovare buone occasioni anche su EBAY benché sia sempre consigliabile rivolgersi ad operatori professionali inseriti nell’apposito elenco tenuto dall’Ufficio Italiano Cambi.

Ufficio Italiano Cambi – Elenco degli operatori professionali in oro

KRUGERRAND

Il Krugerrand è una moneta d’oro del Sudafrica, il maggiore produttore al mondo di questo prezioso metallo, introdotta nel 1967 dal governo sudafricano con l’obiettivo di sostenere l’oro sudafricano sul mercato.

Il Krugerrand è disponibile in differenti tagli: il più comune è quello da un’oncia, contenente 31,10 grammi di oro 22 carati. Proprio l’oncia d’oro contenuta nella moneta è uno dei caratteri distintivi del Krugerrand, essendo stata la prima in assoluto.

Sin dagli anni ‘70 il Krugerrand è stato uno degli investimenti più ambiti, soprattutto per i cittadini statunitensi i quali, solamente tra il ‘72 e l’82, hanno importato nel proprio Paese ben 22 milioni di queste monete d’oro.

Questo enorme successo ha indotto anche altri paesi produttori d’oro a coniare proprie monete d’oro, come il Canada con il suo Maple Leaf e l’Australia con il Nugget. Ma il Krugerrand è tuttora la moneta d’oro preferita di chi investe in oro tenendo d’occhio i costi.

2 motivi principali:

  1. Il Krugerrand viene coniato in grande quantità e non diverrà mai scarso: negli ultimi 40 anni sono stati coniati presso la Zecca di Pretoria 54 milioni  di Krugerrand.
  2. Tra i collezionisti di monete d’oro il Krugerrand non è famoso per il suo design e la sua bellezza, a differenza ad esempio dell’American Eagle o dell’intricato Saint Gaudens. Da un lato l’immagine di una gazzella, uno dei simboli del Sudafrica, e dall’altro l’effigie di Paul Kruger, presidente del Sudafrica all’inizio del 20º secolo.