Wow! che salto di Ferragosto

Come previsto da molti del settore negli ultimi giorni, ecco che la quotazione dell’oro parte verso l’alto e dopo aver toccato 1.200 dollari appena poche sedute fa, ora si trova a prezzi impensabili fino a settimana scorsa.

I motivi di questo repentino rialzo sono da individuare nei timori per la possibile stretta della FED in un prossimo futuro, oppure in una fisiologica pausa dopo il ribasso delle scorse settimane. O forse, al contrario, in un ritrovato smalto dell’oro alla luce della situazione economica mondiale tutt’altro che rosea, nonostante i recenti miglioramenti o presunti tali.

Il balzo di oggi, con la quotazione dell’oro a 1.365 dollari l’oncia, ha comunque avuto una dinamica che non sembrerebbe essere tipica di un rialzo maturo. Si stanno fregando le mani quelli che hanno comprato oro fisico, etf o azioni in queste giornate di mezz’estate, quando l’oro viaggiava  a 1.200 dollari l’oncia.

Tra i fortunati, scommetterei sulla presenza dei grandi investitori istituzionali.

You may also like...