Oro Crack

Si si non i biscotti, ma proprio oro crack, siamo velocemente giunti ai livelli di Luglio 2011, con un tonfo nell’ultima seduta della settimana di circa il 4%.

Diverse ragioni hanno portato a questo tonfo, dalle opinioni sempre più negative sul prezzo dell’oro d aparte delle case d’investimento, alla speculazione, alla vendita da parte di Cipro delle proprie riserve auree, non ancora avvenuta ma data per possibile da parte di Draghi.

Insomma è un momento pessimo per l’oro, che in quattro mesi ha visto costantemente ridimensionare il proprio valore sui mercati.

Oggi il prezzo dell’oro ha chiuso a ridosso dei 1.500$ l’oncia, e il futuro non si preannuncia molto confortante.

You may also like...