La FED stampa, l’oro ringrazia

Previsto o no, l’oro sta parzialmente festeggiando il tanto atteso, e da alcuni previsto, QE3, da parte della FED, annunciato questa sera; Wall Street è ai massimi dla 2007 e il valore dell’oro ha immediatamente guadagnato 2 punti percentuali, anche se al momento non sembra aver intenzione di spingersi oltre.

Come detto, da alcuni era atteso, una cosa è certa, è un grande assist al prezzo dell’oro, che ora sembra veramente legittimato a proseguire verso l’alto, verso nuovi massimi attorno ai 2.000 dollari.

Confesso che ho qualche perplessità per la reazione dell’oro in queste fasi successive all’annuncio; si un rialzo, ma niente di eccezionale, chissà che il QE3 non fosse in realtà previsto da tanti, e che il prezzo dell’oro non incorporasse già la sua emissione.

E’ altresì vera un’altra cosa, non è un QE3 qualunque, ma è un QE3 molto ampio, che non si pone limiti, che se da una parte manifesta uno stato di salute dell’economia davvero molto precario, dall’altro lascia spazio a ipotesi di rialzi a doppia cifra. La stampa di denaro porta ad inflazione, la miglior difesa contro l’inflazione è l’oro.

You may also like...